Chi Siamo

Ciclabile Riviera Berica” (CRB) nasce con l’intento di dare il maggior risalto possibile a questa splendida passeggiata nell’Area Berica.
Il qui presente sito è un progetto del tutto privato e non rappresenta in alcun modo gli Enti e le Autorità preposte alla gestione della Ciclabile Riviera Berica.
Note
– Le piantine qua pubblicate sono a disposizione di tutti e si intendono liberamente riproducibili e distribuibili. Qualora fossero usate in altri contesti del web o in qualsivoglia pubblicazione si chiede di citare il qui presente sito come fonte.
– Gli eventi e le manifestazioni segnalate rispettano alcuni semplici criteri:
a. sono realizzate nell’area della ciclabile (ossia nel territorio di uno dei Comuni toccati dalla CRB)
b. sono facilmente raggiungibili (quindi non attraverso aspri sentieri o immensi dirupi)
c. si svolgono nel raggio di 3 – 5 chilometri dal tracciato.
Eventuali segnalazioni che perverranno ma che non rispetteranno i seguenti criteri non saranno prese in considerazione.

 

7 commenti su “Chi Siamo

  1. bella la pista ciclabile, nel passeggio dei colli berici tra longare fino a noventa vic. Pero’ ogni mezzo kilometro un cestino perche’ sul qualche punto per terra c’e’ qualche bottiglia di plastica.

  2. Bella Iniziativa!! complimenti!
    Dovremmo far conoscere questa pista ciclabile anche al di fuori di Vicenza, il basso vicentino ha delle grandissime potenzialità cicloturistiche 😉

  3. Un bel progetto, vi ringrazio. Ci sono capitato da cicloturista, ma anche da appassionato di ferrovie: da questo punto di vista consiglio di dare più evidenza all’origine della pista, che un tempo era la linea Vicenza-Noventa delle FTV. Per esempio potrebbe essere interessante accostare vecchie immagini del treno e immagini del tracciato della ciclabile oggi

  4. sono un disabile ed uso la handbike. Ho percorso il 20/07/ 2014 la ciclabile, volevo far notare che le barriere doppie che sono presenti in moltissimi incroci sono strette ed è molto difficile passarci attraverso con le handbike. Inoltre a Noventa, per chi proviene come me dalla strada che passa sotto i colli (Lumignano, Castegnero, Nanto, Barbarano) non è presente nessuna indicazione per capire da dove inizia la ciclabile.

  5. Lei ha ragione da vendere. Le barriere doppie hanno suscitato da subito grandi perplessità in tutti gli appassionati e ne abbiamo discusso alcune volte anche qua. Girerò questa sua osservazione agli amministratori pubblici che seguono la pista e hanno competenza in materia: di più, noi che siamo semplici appassionati, non possiamo fare. Indubbiamente anche la segnaletica è un elemento dolente dell’intera opera. Da parte nostra ci siamo fatti avanti ben due volte per proporre delle soluzioni ma non ci è mai pervenuta nessuna risposta in merito.
    Grazie per la segnalazione e buone passeggiate.

  6. Gentili Signori
    Con la presente vi presento Biostrasse il massetto “drenante” per la realizzazione di piste ciclabili, parcheggi, strade. La FIAB ha scelto Biostrasse è l’ha inserito nel volume “Dalle Rotaie alle Bici” per il recupero delle ex ferrovie dismesse. Biostrasse non contiene alcuna sostanza di derivazione petrolifera, niente resine, ecc e gode di certificazione di ecocompatibilità rilasciata dall’Istituto Giordano.
    Per quanti interessati, Amministraori Pubblici, Progettisti, possono contattarmi sul cell. 3462898848. Uno dei nostyri ultimi lavori è la ciclabile nel Comune del Cavallino (Ve) di 12000 mq e la pista ciclabile nel Comune di Caldogno in via Aeroporti, un vero campo scuola per avvicinare i ragazzi all’utilizzo della bicicletta nel rispetto del codice della strada.
    Ringrazio per l’attenzione e porgo un cordiale saluto.
    Ernesto Boni
    Amministratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *